Book Club n. 12 – Gennaio-Giugno 2020

Book Club n. 12 – Gennaio-Giugno 2020

Il Book Club è una proposta della riflessione storiografica che C’era una volta l’America ospita tra le righe della rubrica Americana. L’iniziativa ha lo scopo di stilare periodicamente un elenco delle pubblicazioni segnalateci da ex alunni, studiosi e appassionati, riguardanti pubblicazioni italiane e non, attinenti alla storia americana. Invitiamo tutti i lettori a inviarci nuove segnalazioni al seguente indirizzo: ceraunavoltalamericacispea@gmail.com.

Il Book Club n. 12 ricopre il periodo gennaio-giugno 2020. La prossima uscita sarà a dicembre.

CURATELE E NUMERI MONOGRAFICI

 

  • Benedetta Calandra, Il corpo del Caribe. Le politiche sulla riproduzione tra Puerto Rico e Stati Uniti (1898-1993), Verona, Ombre Corte (Americane), 2020.
  • Bruno Cartosio, Dollari o no. Gli Stati Uniti dopo la fine del secolo americano, Derive Approdi, Roma, 2020.
  • Carla Konta, US Public Diplomacy in Socialist Yugoslavia, 1950-70: Soft Culture, Cold Partners, Manchester, Manchester University Press, 2020.
  •  Marco Petrelli e Giulio Segato, Cormac McCarthy: saggi a margine del canone, Verona, QuiEdit, 2020.
  •  Mario Maffi, ed., Mark Twain, Wilson Testa-di-rapa. Quei gemelli fuori dell’ordinario, Feltrinelli, Milano 2020.
  •  Giuseppe Nori e Mirella Vallone, eds., Deserto e spiritualità nella letteratura americana, I Libri di Emil, 2020.
  •  Sergio Perosa, Venice-Manhattan and the Routes of the World: A Memoir, Caselle di Sommacampagna, Cierre Edizioni, 2020.
  •  Stefano Luconi, La corsa per la Casa Bianca. Come si elegge il Presidente degli Stati Uniti, dalle primarie dei partiti al voto di novembre, Firenze, GoWare, 2020.
  •   Stefano Luconi, La “nazione indispensabile”. Storia degli Stati Uniti dalle origini a Trump, Firenze, Le Monnier 2020.

 

CONTRIBUTI A VOLUMI

  • Bruno Cartosio, “Dalla fabbrica di Ford al fordismo”, in Strategie dell’ordine: categorie, fratture e soggetti, Raffaella Baritono e Maurizio Ricciardi (a cura di), Bologna, Quaderni di Scienza & Politica, 8, 2020, pp. 139-162.
  • Raffaella Baritono, “Efficienza, ordine e democrazia nelle scienze sociali americane (1890-1929)”, in Strategie dell’ordine: categorie, fratture e soggetti, Raffaella Baritono e Maurizio Ricciardi (a cura di), Bologna, Quaderni di Scienza & Politica, 8, 2020, pp. 163-186.
  • Raffaella Baritono, “Mrs. Roosevelt Goes on Tour”: Eleanor Roosevelt’s Soft Diplomacy During World War II”, in Eleanor Roosevelt’s Views on Diplomacy and Democracy. The Global Citizen, Dario Fazzi, Anya Luscombe (a cura di), Palgrave Macmillan, 2020, pp. 41-64.
  • Matteo Battistini, “L’introvabile middle class: la ricerca dell’ordine del progressismo americano”, in Strategie dell’ordine: categorie, fratture e soggetti, Raffaella Baritono e Maurizio Ricciardi (a cura di), Bologna, Quaderni di Scienza & Politica, 8, 2020, pp. 187-206.
  • Matteo Battistini, “Tra schiavitù e free labor: Marx, la guerra civile americana e l’emancipazione come questione globale”, in Global Marx. Storia e critica del movimento sociale nel mercato mondiale, Matteo Battistini, Eleonora Cappuccilli, Maurizio Ricciardi (a cura di), Milano, Meltemi, 2020, pp. 293-314.
  • Fulvio Lorefice, “Cina e Usa: uno scontro inevitabile?”, in Più vicina. La Cina del XXI secolo, Paolo Ciofi (a cura di), Roma, Bordeaux Edizioni, 2020.
  • Matteo Pretelli, “Branding Italy? Politiche italiane di promozione all’estero. Il caso degli Stati Uniti”, in Internazionalizzazione e comunicazione del “Sistema Italia”. Principi, linee guida, esperienza, Ottorino Cappelli (a cura di), Roma, Eurilink University Press, 2020, pp. 73-95.
  • Alessandra Lorini, “Falsi nemici e falsi eroi: l’uso simbolico della guerra civile negli Stati Uniti”, in La costruzione del nemico. Istigazione all’odio in Occidente, P. Ceri e A. Lorini, (a cura di), Torino, Rosenberg& Sellier, 2020.

ARTICOLI

  • Matteo Battistini, “La New Class del neoconservatorismo e la de/legittimazione del capitalismo americano”, Scienza & Politica, 31, 2019, pp. 57-77.
  • Matteo Pretelli, “Hollywood’s Depiction of Italian American Servicemen During the Italian Campaign of World War II”, European Journal of American Studies, 15-2, 2020, pp. 1-17.
  • Matteo Pretelli, “Trump, il ‘muro’ con il Messico e la società statunitense”, Processi Storici e Politiche di Pace, 21, 2020, pp. 87-110.
  • Matteo Laruffa, “Measuring the power of parties within US Government from 1993 to 2018: New key variables”, European Journal of American Studies 15-2, 2020.
  • Daniele Fiorentino e Leopoldo Nuti, “US-Italian Relations”, Oxford Research Encyclopedia of American History”, Oxford University Press, 2020.
  • Fulvio Lorefice, “Walzer e la ‘buona politica estera’ della sinistra liberale”, in «Critica Marxista», 3, 2019.
  • Stefano Luconi, ed., “Italia-USA: il consolato di Firenze (1819-2019)”, Quaderni del Circolo Rosselli, anno XL, no. 137, 2020.

 

USAbroad – Journal of American History and Politics, Vol. 3 (2020): A Nation Divided: Conflict in US History and Politics.

https://usabroad.unibo.it/

  • Serena Mocci, “Addressing Racial Conflict in Antebellum America: Women and Native Americans in Lydia Maria Child’s and Margaret Fuller’s Literary Works”, pp. 1-16
  • Hamish Stirling, “Reinhold Niebuhr and the Nuclear Dilemma: Conceptualising the Cold War”, pp. 17-34.
  • Olivier Maheo, “Radical Motown, Radical Heritage: The League of Revolutionary Black Workers”, pp. 35-52
  • Ronald Mendel, “The Occupy Wall Street Movement in the American Radical Tradition”, pp. 53-69
  • Maurizio Vaudagna, “Family and Nation in America”, B.1-B.10.

 

JAm It! (Journal of American Studies in Italy), No 3 (2020): Environmental Hazards and Migrations.

https://www.ojs.unito.it/index.php/jamit/index

Si segnala in particolare:

  •  Gilberto Mazzoli e Daniele Valisena, “Migrant Ecologies In The Press: Chicago Italians And The Tribune”

 

Iperstoria – Rivista di Studi di Americanistica e di Anglistica,vol. XV, Spring/Summer 2020 – Primavera/Estate 2020.

http://www.iperstoria.it/joomla/

 

La “general section” contiene i seguenti saggi di ambito americanistico:

  • Alice Balestrino, Dramatic History/Historical Drama: Staging 9/11 as Aristotelian Tragedy
  • Donatella Boni, Tutti i possibili noi stessi. Schermi per identità alternative e sé virtuali da Asimov a Black Mirror
  • Simone Francescato, Daudet, James, and the Revision of the Nineteenth-Century Wifely Adultery Plot
  •  Elena Lamberti, Pearl Buck, a Nob(e)le Lady: Speaking to/of the Masses in/from the Land of Logocracy
  • Vincenzo Maggitti, La valle dell’Eden: Steinbeck, Kazan, Latella
  • Raffaella Malandrino, Between Colonial Enterprises and Imperialist Dystopias: Amitav Ghosh’s The Calcutta Chromosome (1995) 

COMMENTI

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0

New Call for Papers is Now Open!

FIND MORE HERE